Uccisi in Macedonia: Procura Pordenone apre inchiesta

La Procura di Pordenone ha aperto un'inchiesta sull'uccisione della famiglia di origine macedone residente da anni a Sacile (Pordenone) - padre, madre e figlia di 14 anni - sterminata a Debar in Macedonia, dove era rientrata per partecipare a una cerimonia nuziale. Lo conferma il Procuratore capo di Pordenone, Raffaele Tito. L'inchiesta, allo stato, è autonoma rispetto a quella che stanno svolgendo le autorità macedoni. Il fascicolo è aperto a carico di ignoti. La Procura ha deciso di avviare un'indagine "non potendosi escludere a priori che una parte dell'azione criminosa possa essere stata avviata in Italia". La Procura mantiene il massimo riserbo sugli accertamenti che sta svolgendo. Le indagini sono state delegate alla Squadra Mobile della Questura di Pordenone. (ANSA).

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Belluno Press
  2. Belluno Press
  3. Corriere delle Alpi
  4. Corriere delle Alpi
  5. Belluno Press

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Trichiana

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...